Home / Musica / A tu per tu con i Vanz

A tu per tu con i Vanz

Intervistiamo per l’inaugurazione del nostro nuovo portale una punk-rock band nostrana che negli ultimi anni si è guadagnata un posto di rilievo nei circuiti alternativi italiani.

Ecco a voi i nostri amici Vanz! Ciao Vanz!

“Ciao a tutti!”

Siete attivi dal 2002. Sono passati 13 anni, cosa vi spinge dopo tutto questo tempo a proseguire e dove trovate gli stimoli?

“Ciò che ci spinge a proseguire è semplicemente il fatto che per noi è indispensabile farlo, suonare è la nostra forma di espressione, quello che più di ogni altra cosa ci fa sentire vivi. Gli stimoli vengono da dentro di te, vuoi sempre riuscire a fare qualcosa di più. Non appena riesci a fare qualcosa che credevi impossibile vuoi continuare e vedere cosa c è oltre.”

Novembre 2014 è il mese nel quale avete presentato la vostra ultima fatica: The Destiny is Unwritten! Un album squisitamente rock. Perché questa scelta? Parlateci un po’ del vostro lavoro.

“Volevamo fortemente fare qualcosa di diverso e sopratutto non volevamo essere legati a nessuno schema già adottato in passato. Abbiamo deciso di non scrivere semplicemente delle nuove canzoni ma di provare a creare una specie di opera . In fondo oggi la tua musica viene offerta in regalo agli ascoltatori tramite diverse piattaforme, questo rende i musicisti poveri ma allo stesso tempo molto liberi artisticamente. Non siamo più obbligati a produrre qualcosa su misura per le radio o le tv, il pubblico ha un filo diretto con te, cosi ci siamo divertiti a trovare un sacco di soluzioni che hanno reso l’ intero album un unico pezzo da ascoltare tutto d’ un fiato. Non credo che ti possa capitare molte volte di poter scrivere una cosa del genere, devi essere in condizioni mentali un po’ particolari ed entrarci dentro come in un gigantesco trip.”

DIGIPACK 3 Ante con tray al Centro e tasca a Destra e Sinistra

Come sta andando la promozione del disco e dove si può acquistare?

“Molto bene, per questo dobbiamo ringraziare il nostro ufficio stampa Fermenti Divi che sta lavorando molto ed è riuscito a piazzarci sulle testate più importanti , vedi Il Mucchio, Rockerilla , Xl di Repubblica, Jam , Rumore e il passaggio a Rock n Roll Radio a Milano che rappresenta un po’ il fulcro del movimento rock Italiano.

E’ possibile acquistare il disco in digitale su I-tunes o Amazon. Se invece volete ordinare la copia fisica, potrete farlo su La Feltrinelli store, Mondadori Store, Goodfellas.it, che è la nostra etichetta e molti altri rivenditori con cui lavora la nostra distribuzione. Se volete incontrarci di persona, l’album lo trovate ai nostri live!”

Sappiamo che la vita è, per così dire, la somma imperfetta delle scelte che facciamo. La vostra scelta è stata di abitare la Maremma, soprattutto la Costa d’Argento, in un momento storico nel quale tutti scappano o cercano fortuna altrove. Perché avete deciso di rimanere, e secondo voi qual’è il potenziale che questa terra può esprimere in termini culturali e artistici?

“Sappiamo bene che passando un anno a Londra o a Milano o a Berlino avremmo avuto più opportunità, vivendo a contatto con una realtà musicale più affermata, ma allo stesso tempo non avremmo avuto la stessa possibilità di lavorare a pieno ritmo sul nostro progetto come abbiamo fatto in questi anni. Dato che abbiamo la fortuna di poterci muovere quando è necessario, questa cosa ci ha fatto crescere lentamente e bene! La nostra terra è speciale e di questo dobbiamo essere fieri, noi abbiamo scelto di amarla per quello che ti può offrire e di non detestarla per quello che puoi trovare solo altrove.”

web2

Cosa pensate della scena musicale grossetana?

“Ci sono diversi gruppi interessanti e crediamo che la scena potrebbe essere molto più forte e ampia se ci fossero più comunicazione e collaborazione, forse è solo questione di mancanza di punti di aggregazione. Ma siamo sicuri che le cose stanno cambiando grazie anche all’apertura di un nuovo locale, che può diventare un punto di incontro, il Faq.”

Noi sappiamo che e’ un piacere sentirvi dal vivo, ma per chi volesse conoscervi di persona dove può sentirvi?

“Per essere sempre aggiornati sulle nostre date, basta andare sul nostro sito vanz.eu e cercate nel footer.”

Ultima domanda: come vi vedete tra 10 anni?

“Non ci vediamo, per questo andiamo sempre avanti, per vederci.”

Contatti dei Vanz:

Web: vanz.eu

Fb: www.facebook.com/VANZarenotshoes

About Marco Franci

Marco Franci
Barbuto per passione (degli altri). Comunicatore di professione, ma solo perchè nessuno riesce a farlo star zitto. Accetta solo lavori aggratise, perchè si sente già ricco dentro.

Check Also

Cinquemila euro a 100 band e giovani musicisti toscani

Sostenere la crescita artistica di giovani musicisti, rigorosamente under 35, con un contributo economico fino ...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *